Offerte Hotel

I Colori

Tecniche espressive del colore

Tante sono le tecniche espressive con le quali l'artista può sperimentare in ambito coloristico; ognuna delle quali offre innumerevoli possibilità creative per manifestare il suo estro. Nella preistoria, l'homo sapiens sapiens ricavava i colori da minerali,ocra,interiora di animali e li mescolava con il grasso animale.

Le grandi pitture rupestri che ci hanno lasciato testimonianza del suo ingegno ,furono realizzate con pennelli fatti di pelo animale,tamponi di muschio e a volte ocra masticata e sputata con delle lunghe canne. Più tardi nelle varie civiltà ,egizia,assiro-babilonese,minoica si impose la tecnica dell'affresco con la  tempera, cioè una mescolanza di polveri minerali,terre che avevano come collante l'albume dell'uovo.I colori più usati erano i rossi,ricavati dall'ocra rossa oppure dal mollusco "Murice"nel caso del color porpora dei Fenici; i gialli ricavati sia da polveri minerali sia da terre con ossido di ferro come l'argilla gialla o l'ocra gialla.I marroni dalle terre,i bianchi dal gesso,l'azzurro da alcune pietre dure ,il verde dalla malachite.

I greci e i romani inventarono poi,una tecnica denominata "encausto" i cui colori a tempera venivano mescolati alla cera che formava una sorta di patina e poi scaldati per renderli più vivaci e per proteggerli dalla degradazione. Nel periodo rinascimentale,nel nord Europa,compaiono i colori ad olio,pigmenti colorati che vengono miscelati con olio di lino.La tenica ad olio è stata ed è tuttora una delle più utilizzate dagli artisti.La "Gioconda "il famosissimo quadro di Leonardo,ad esempio,è fatta con questi colori.Sempre nel XV sec. si sperimentò la tecnica del pastello per fare schizzi o piccoli dettagli. Nel XVII e nel XVIII secolo in Olanda,si diffondono i colori acquerellabili,Gouache e Acquerelli, tecniche realizzate utilizzando colori diluiti con acqua che mantengono la loro trasparenza e leggerezza.Questi furono i preferiti da artisti come William Turner.

 

Previsioni del Tempo